COC (Centro Operativo Comunale)

10 May 2022

E’ stato attivato nel Comune di Campobello di Mazara il Centro Operativo Comunale C.O.C., ovvero quella struttura che affianca il Sindaco, Autorità Locale di Protezione Civile, nella gestione di situazioni di emergenza sul territorio Comunale. Per l’attuazione del Piano Comunale di Protezione Civile il Sindaco si avvale della struttura del Centro Operativo Comunale (C.O.C.).
La struttura è costituita con provvedimento formale nel quale sono indicati la sede, gli strumenti e i mezzi messi a disposizione dal Comune, le procedure di utilizzazione dei volontari, nonché le modalità di finanziamento dell’attività e di potenziamento della dotazione di attrezzature e mezzi.
La struttura organizzativa del C.O.C è di tipo gerarchico: al vertice il Sindaco, con compiti di coordinamento generale, seguono i responsabili delle nove funzioni di supporto che si riferiscono al sindaco e coordinano le attività e gli addetti relativi alle funzioni stesse.
Le funzioni di supporto sono finalizzate ad organizzare e svolgere le attività necessarie ad affrontare le criticità che si manifestano nel corso dell’ evento calamitoso. Ogni funzione, rispetto alle altre assume un rilievo differente a seconda degli effetti causati dal singolo evento.

 

Avvisi di Protezione Civile

Codice Funzione

Descrizione Funzione

F.1 FUNZIONE TECNICA E Dl PIANIFICAZIONE E CENSIMENTO DANNI
La funzione tecnica e di pianificazione interessa tutti gli Enti che svolgono attività di ricerca scientifica sul territorio. Il referente deve coordinare tutti i rapporti tra le varie componenti scientifiche e tecniche, cui è richiesta un’analisi conoscitiva del fenomeno ed un’interpretazione dei dati relativi alle reti di monitoraggio. Coordina il censimento dei danni riferito a persone, edifici pubblici, edifici privati, impianti industriali, servizi essenziali, attività produttive, opere di interesse culturale, infrastrutture pubbliche, agricoltura e zootecnia. Assolve a richieste di sopralluogo e si raccorda con tutte le funzioni. Il referente è un rappresentante del Servizio Tecnico del comune, prescelto già in fase di pianificazione e dovrà mantenere e coordinare tutti i rapporti tra le varie componenti scientifiche e tecniche.
REFERENTE: Rappresentante del Servizio tecnico comunale – Geom. Silvio Bova coadiuvato dal Geom. Castiglione Bartolomeo
SOSTITUTO: Istruttore Tecnico Geom. Bascio Marco Antonio
F.2 FUNZIONE SANITA’E ASSISTENZA SOCIALE
La funzione sanità e assistenza sociale e veterinaria pianifica e gestisce tutte le problematiche relative agli aspetti socio-sanitari dell’emergenza. Il referente, ha il compito di coordinare le attività svolte dai responsabili della Sanità locale e si raccorda con la funzione n. 3 e funzione n. 9 per l’utilizzo delle Organizzazioni di Volontariato che operano nel settore sanitario.
REFERENTE: Dirigente Settore Servizi Sociali – Dott.ssa Rosaria Anna Maria Giorgi
SOSTITUTO: Dirigente dei Servi Demografici – Dott. Gaspare Marcello Luigi Manzo
F.3 FUNZIONE VOLONTARIATO ED ASSISTENZA ALLA POPOLAZIONE
La funzione volontariato consiste nel fornire uomini, mezzi e materiali a supporto delle operazioni di soccorso ed assistenza coordinata dalle altre funzioni. Deve predisporre un quadro delle disponibilità di alloggiamento e dialogare con le autorità preposte alla emanazione degli atti necessari per la messa a disposizione degli
immobili o delle aree. Si coordina con le funzioni 4, 2 e 9. I compiti delle associazioni di volontariato, in emergenza, vengono individuati nel piano di protezione civile in relazione alla tipologia del rischio da affrontare, alla natura ed alla tipologia delle attività esplicate dall’associazione e dai mezzi a loro disposizione. Pertanto, in centro operativo, prenderà posto il coordinatore indicato nel piano di protezione civile. Il coordinatore provvederà, in “tempo di pace”, ad organizzare esercitazioni congiunte con le altre forze preposte all’emergenza al fine di verificare le capacità organizzative ed operative delle suddette associazioni
REFERENTE: Istruttore Tecnico Geom. Bascio Marco Antonio
SOSTITUTO: Istruttore Tecnico Geom. Bova Silvio
F.4 FUNZIONE MATERIALI E MEZZI
La funzione materiali e mezzi ha lo scopo di fornire un quadro costantemente aggiornato delle risorse disponibili in situazione di emergenza, attraverso il censimento dei materiali e mezzi comunque disponibili e normalmente appartenenti ad enti locali, volontariato ecc. deve avere, attraverso l’ aggiornamento semestrale, un quadro costantemente aggiornato delle risorse disponibili essendo divise per aree di stoccaggio. Per ogni risorsa si deve prevedere il tipo di trasporto ed il tempo di arrivo nell’ area dell’intervento. Nel caso in cui la richiesta di materiali e/o mezzi non può essere fronteggiata a livello locale, il Sindaco rivolgerà analoga richiesta al Prefetto competente.
REFERENTE: Dirigente Settore LL.PP. – Arch. Ignazio Graziano
SOSTITUTO: Dirigente Settore Edilizia Privata – Arch. Antonio Giarraputo
F.5 FUNZIONE SERVIZI ESSENZIALI E ATTIVITÀ’ SCOLASTICA
Il Responsabile della funzione servizi essenziali ha il compito di coordinare i rappresentanti di tutti i servizi essenziali erogati sul territorio comunale, cui è richiesto di provvedere ad immediati interventi sulla rete per garantirne l’efficienza anche in emergenza. Monitorare gli interventi e si raccorda con la funzione 7. In questa funzione prenderanno parte i rappresentanti di tutti i servizi essenziali erogati sul territorio coinvolto. Mediante i Compartimenti Territoriali deve essere mantenuta costantemente aggiornata la situazione circa l’efficienza e gli interventi sulla rete. L’utilizzazione del personale addetto al ripristino delle linee e/o delle utenze è comunque coordinata dal proprio rappresentante nel Centro operativo. Eventuali concorsi di personale e mezzi vanno coordinati dal responsabile del C. O. (interventi di mezzi speciali ). Dovranno essere previste esercitazioni nelle quali i singoli Enti preposti all’erogazione dei servizi ottimizzeranno il concorso di uomini e mezzi nelle varie ipotesi di emergenza, secondo i criteri di garanzia, messa in sicurezza degli impianti e ripristino dell’erogazione.
REFERENTE: Istruttore Tecnico – Geom. Castiglione Bartolomeo
SOSTITUTO: Istruttore TecnicoGeom. Bova Silvio
F.6 CENSIMENTO DANNI A PERSONE O COSE
Il Responsabile della funzione censimento danni a persone o cose effettua del censimento dei danni a persone e cose riveste particolare importanza al fine di fotografare la situazione determinatasi a seguito dell’evento calamitoso e per determinare sulla base dei risultati, riassunti in schede riepilogative, gli interventi
d’emergenza. Il responsabile della suddetta funzione, al verificarsi dell’evento calamitoso, dovrà effettuare un censimento dei danni riferito a: persone, edifici pubblici, edifici privati, impianti industriali, servizi essenziali, attività produttive, opere di interesse culturale, infrastrutture pubbliche, agricoltura e zootecnia, altro, ecc. Per il censimento di quanto descritto il coordinatore di questa funzione si avvarrà di: funzionari dell’Ufficio Tecnico del Comune o del Genio Civile, esperti del settore sanitario, industriale e commerciale. È altresì ipotizzabile l’impiego di squadre miste di tecnici del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, Servizio Lavori
Pubblici, Genio Civile o l’intervento della Comunità Scientifica per le verifiche di stabilità che dovranno essere effettuate in tempi necessariamente ristretti.
REFERENTE: Dirigente Settore LL.PP. – Arch. Ignazio Graziano
SOSTITUTO: Dirigente Settore Edilizia Privata : Arch. Antonio Giarraputo
F.7 FUNZIONE STRUTTURE OPERATIVE LOCALI E, VIABILITA’ E ASSISTENZA VETERINARIA
Il Responsabile della funzione strutture operative locali, viabilità deve coordinare tutte le strutture operative locali, comprese quelle istituzionalmente preposte alla viabilità. Delimita le aree a rischio, istituisce i cancelli, e controlla i flussi di viabilità. Tiene i contatti con la Prefettura e la Pubblica Sicurezza. . Ha inoltre la funzione
di assistenza veterinaria.
REFERENTE: Comandante della Polizia Municipale – Dott. Giuliano Panierino
SOSTITUTO: Ispettore della Polizia Municipale – Dott. Gaetano Mangiaracina
F.8 FUNZIONE STRUTTURA INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI
Il coordinatore di questa funzione dovrà, di concerto con il responsabile territoriale della Telefonia, con il responsabile provinciale P.T., con il rappresentante dell’associazione dei radioamatori presenti sul territorio, organizzare una rete di telecomunicazione affidabile anche in caso di evento di notevole gravità. Provvederà all’allestimento, nell’ambito della centrale operativa, di punti informatici e telematici collegati con gli altri centri servizi di intervento e con le istituzioni interessate. Curerà la creazione di database contenente tutte le informazioni utili ed essenziali occorrenti al C.O.C. in tutte le sue fasi operative, nonché la tenuta e
l’invio telematico agli organi istituzionali interessati di atti e provvedimenti.
REFERENTE: Comandante della Polizia Municipale – Dott. Giuliano Panierino
SOSTITUTO: Istruttore Tecnico Informatico – Giuseppe Leone
F.9 ASSISTENZA ALLA POPOLAZIONE
Il Responsabile della funzione assistenza alla popolazione volta da un funzionario dell’Ente amministrativo locale in possesso di conoscenza e competenza in merito al patrimonio abitativo, alla ricettività delle strutture turistiche (alberghi, campeggi ecc.) ed alla ricerca e utilizzo di aree pubbliche e private da utilizzare come “zone ospitanti”. Il funzionario dovrà fornire un quadro delle disponibilità di alloggiamento e dialogare con le autorità preposte alla emanazione degli atti necessari per la messa a disposizione degli immobili o delle aree. Attraverso l’attivazione delle funzioni comunali, nel centro operativo comunale, si raggiungono due distinti obiettivi: si individuano vari responsabili-esperti delle funzioni in emergenza; si garantisce il continuo aggiornamento del piano tramite l’ attività degli stessi responsabili-esperti in “tempo di pace”. Tramite l’ attività dei responsabili delle funzioni comunali si avrà quindi la possibilità di tenere sempre efficiente il piano di emergenza che per la prima volta vede per ogni argomento (funzione) un unico responsabile sia in emergenza e non. Questo consente al Sindaco di avere nel centro operativo esperti che già si conoscono e lavorano nel piano e quindi di raggiungere una miglior omogeneità fra i suoi componenti e le strutture operative altrimenti diversificati fra di loro per procedure interne, mentalità e cultura.
REFERENTE: Istruttore Tecnico Geom. Bascio Marco Antonio
SOSTITUTO: Istruttore Tecnico Geom. Bova Silvio
torna all'inizio del contenuto