Uffici e Settori


Nuova struttura organizzativa dell’Ente approvata con Delibera di Giunta n. 30 del 06/03/2017 – Successive correzioni prot.5572 del 10/03/2017 e Delibera di Giunta n.43 del 17/03/2017






Sintesi delle finalità dei contenuti

Il Settore rappresenta l’unità organizzativa di massima dimensione, ed è articolato in Servizi ed Uffici. L’articolazione della struttura e le relative funzioni non costituiscono fonti di rigidità organizzativa ma razionali ed efficaci strumenti di gestione. Dovrà, pertanto, essere assicurata la massima collaborazione ed il continuo interscambio di informazioni ed esperienze tra le varie articolazioni del Settore.


Il Servizio rappresenta l’unità organizzativa di secondo livello, e costituisce un’articolazione dinamica e flessibile del settore. Interviene in modo organico in un ambito definito di discipline o materie per fornire servizi rivolti sia all’interno che all’esterno dell’ente; svolge inoltre precise funzioni o specifici interventi per concorrere alla gestione di un’attività organica.


L’Ufficio rappresenta l’unità organizzativa di terzo livello. L’Ufficio è una struttura semplice, dinamica e flessibile, interna al Servizio, che gestisce l’intervento in specifici ambiti della materia e ne garantisce l’esecuzione; espleta inoltre attività di erogazione di servizi alla collettività. Gli Uffici sono articolati per funzioni omogenee.


Il numero dei Servizi e degli Uffici e le rispettive attribuzioni sono definite dal Dirigente Responsabile della struttura di riferimento, tenendo conto della omogeneità od affinità delle materie, della complessità e del volume delle attività, nonché della quantità e qualità delle risorse umane, finanziarie e strumentali a disposizione, contemperando le esigenze di funzionalità con quelle di economicità.


Il Responsabile del Servizio è nominato dal Dirigente di riferimento. I suoi compiti sono i seguenti:

– Cura la gestione corrente delle attività e delle risorse affidate nell’ambito degli indirizzi strategici e degli obiettivi definiti dall’amministrazione e concordati a livello settore;

– Propone al dirigente del settore la composizione delle unità operative;

– Gestisce il personale assegnato all’area con il correlato affidamento di compiti;

– Assicura l’orientamento e lo sviluppo professionale, le verifiche inerenti alle prestazioni svolte e ai risultati ottenuti;

– Vigila sulla evoluzione del quadro istituzionale ed ambientale inerente alle materie di competenza dell’area, sul mutare delle esigenze e l’affacciarsi di nuovi bisogni, di rischi ed opportunità derivanti, per le finalità e le funzioni dell’ente;

– Partecipa attivamente alla definizione degli obiettivi e degli indirizzi programmatici del settore, sviluppando proposte di miglioramento dell’efficacia e dell’efficienza della gestione ed intervenendo nei momenti di impostazione delle politiche e di coordinamento poste in atto nell’ambito del settore;

– Ha responsabilità dei procedimenti assegnatigli dal dirigente o dai regolamenti;

– Predispone atti, determinazioni, provvedimenti di competenza del dirigente e/o degli organi di indirizzo politico e ne cura, sottoscrivendola, l’istruttoria.

Il Coordinatore dell’Ufficio è nominato dal Dirigente di riferimento. I suoi compiti sono i seguenti:

– Risponde al dirigente della gestione corrente dell’attività affidate e della validità della prestazione ottenuta;

– Risponde al dirigente della supervisione e verifica operativa del lavoro del personale assegnato, del rispetto delle regole organizzative e procedurali e dello sviluppo della qualità delle prestazioni offerte dal personale stesso;

– Risponde al dirigente del pronto adeguamento delle condizioni di fruizione dei servizi alle esigenze che si manifestano nell’interazione con l’utenza e con l’ambiente esterno, nel limite dei fattori sotto il proprio controllo;

– Analizza i problemi di funzionamento delle attività affidate e l’evoluzione del contesto normativo, ambientale esterno e dell’utenza, rapportandosi in modo attivo e propositivo con il Coordinatore del Servizio e partecipando alla programmazione ed eventuale reimpostazione degli interventi;

– Partecipa alla definizione dei programmi di attività del Servizio, sviluppando proposte di miglioramento dell’efficacia e dell’efficienza della gestione;

– Cura e sottoscrive l’istruttoria degli atti su disposizione del dirigente.

Un dipendente può essere assegnato a più Uffici, sia come Coordinatore che come risorsa di base.

Il Dirigente, tenuto conto dell’organigramma e delle professionalità disponibili, assegna il personale ai vari Servizi e Uffici, con criteri di flessibilità e, per quanto possibile, di rotazione.